mercoledì 23 maggio 2012

Tim Burton e i segni del tempo

Oggi ho visto Dark Shadow, prossimamente leggerete la recensione alla fabbrica, questo articolo non vuole essere una critica nei confronti di Tim Burton, perchè ogni autore che si rispetti ha i suoi momenti bui, causati forse dallo scorrere del tempo, da un certo cinismo che preclude ormai una freschezza ormai perduta, eppure io so con certezza che Tim è ancora in grado di donarci gioielli, le prove stanno nei suoi film precedenti, che ovviamente parlano da soli, capolavori immortali come Edward Mani di Forbice, Beetlejuice, e i due batman parlano a voce propria, ovviamente parlano anche Nightmare Before Christmas, la sposa cadavere, Big Fish, la fabbrica di cioccolato...e Sweeney Todd, si io ci metto anche Sweeney, perchè per me è l'ultimo film Burtoniano per eccellenza, poi c'è stato il vuoto di un film sbagliato come Alice in Wonderland, che sarà anche favolistico, ma manca del suo tocco, il tocco che ha reso Tim un grandissimo autore.
Naturalmente ogni autore cambia, invecchia, la sua inventiva si trasforma, è forse giunto il momento di dimenticare quella era ed accettarne un altra? Eppure io che sono praticamente cresciuta con il cinema di Tim Burton voglio avere ancora l'illusione che il tocco di Tim esiste ancora, e sicuramente è così, forse ci regalerà altri capolavori, forse il suo genio e la sua inventiva stanno vacillando, fattostà che nonostante abbia visto Dark Shadow, ho come la sensazione di avere l'amaro in bocca, Tim è in una fase di stallo, e forse lui dovrebbe approfittare di questo stallo, per cercare di capire cosa realmente vuole raccontare al pubblico, ricordo quando vidi Ed Wood, uno dei migliori film che ho visto in vita mia, il sodalizio con Johnny Depp aveva sfornato un gioiello degno di entrare nella storia del cinema, un cult di quelli che non stancano mai, adesso questo sodalizio, non so perchè sa di vecchio, di superato, precisiamo, il film non è niente male, ma manca quel qualcosa che nelle mani del Tim passato magari avrebbe fatto faville, resta comunque una pellicola non male, ma che non aggiunge niente di nuovo nella filmografia di Tim Burton, ma ora ho una strana sensazione, come se Tim avesse preso un declino artistico che ha minato la sua ispirazione, io spero con tutto il cuore che esca un film che faccia gridare al capolavoro come al passato, e che metta da parte almeno per una volta il sodalizio con Johnny Depp, in modo da esplicare al meglio la sua ispirazione e la sua inventiva, che di certo ancora (ne sono più che certa) non gli manca e non gli mancherà mai.
Io sono sempre qui in attesa.

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, Benvenuto nell'antro della fabrica dei sogni, per noi ricevere un commento è sempre piacevole, ma fai in modo che sia consono con l'argomento del post per il resto buon divertimento XD

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...