lunedì 20 febbraio 2012

Il ritorno di Truffaut

Dopo 3 anni, ritorna alla fabrica dei sogni, un gradito regista, François Truffaut, è anche grazie a lui che è nato la fabrica dei sogni, e che oggi io sono qui a raccontarvi il cinema, secondo la mia lucida visione, i suoi film li ho visionati tutti tempo fa, ma siccome li voglio recensire, una rispolverata ai suoi capolavori la sto dando, sono già presenti alla fabrica le recensioni dei bellissimi Adele H, con cui il 6 febbraio - sarà stato uno scherzo del destino? - giorno del compleanno di Truffaut, ha ricominciato ad essere presente tra le pagine del mio blog, e anche del disperato La signora della porta accanto, perchè questi titoli? Perchè raccontano l'amore in maniera spietata, distruttiva, Truffaut aveva una visione dell'amore proprio tragica, che portava alla follia, pensate a Jules e Jim, o anche ai titoli citati prima, poi ci sono le due inglesi...beh una rassegna ci vorrebbe, ma per ora accontentiamoci della presenza in sordina, poi chissà appena finisco un autore ne comincio un altro, intanto prepariamo il terreno con la visione ogni tanto dei capolavori in maniera off, ovvero fuori rassegna, poi chissà appena finisco con quelli che voglio visionare prendo la decisione omnia, di fare una rassegna monografica dedicata a uno dei padri del cinema moderno, vedremo vedremo, intanto non vi preoccupate, anche se senza una rassegna ufficiale, c'è la rassegna off, quindi bene o male è sempre presente, quindi non perdete le recensioni ai suoi film se amate truffaut eh? Mi raccomando.
Ah non perdetevi assolutamente il mio parere sul capolavoro visionato oggi, di che sto parlando? Ma de la sposa in nero, con una bravissima Jean Moreau, ovviamente lo troverete prossimamente alla fabrica eh?

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, Benvenuto nell'antro della fabrica dei sogni, per noi ricevere un commento è sempre piacevole, ma fai in modo che sia consono con l'argomento del post per il resto buon divertimento XD

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...