lunedì 3 settembre 2012

La maschera dell'ipocrisia

E' inutile fare i moralisti, credo che siamo tutti d'accordo su questo non è vero? Parlando di cinema, poi si va sempre a toccare l'argomento pirateria, oggi grazie alle nuove tecnologie, si può guardare il cinema anche sul proprio bagno di casa, con l'i-pod, ma come è iniziato il tutto? Il tutto signori miei e lasciatemelo dire, è iniziato quando il cinema è uscito dalle sale cinematografiche, per invadere il mercato, quello dell'home video, dai lo sapete che è la verità e su questo non ci piove, il cinema è diventato anche più casalingo e mercenario, fermo restando che, oltre alle ciofeche, ci sono sempre i gioiellini, oggi la pirateria si è espansa a macchia d'olio, dai lo facciamo tutti, anche io, chi di voi non usa il mulo, e tanti altri programmi per guardare film? Un tempo c'era la sala cinematografica, un luogo ricco di emozioni, dove guardare un film era tutto un rito, pagavi il biglietto, ti sedevi, e te lo gustavi, piangevi, ridevi etc etc etc...ora non mi venite a difendere chi aveva il negozio di videocassette, che sono stati i primi a fare le copie dei video, per venderle o noleggiarle, si, perchè lo so, e le frequentavo negli anni novanta, anche se ho sempre noleggiato, perchè i film li registravo dalla tv, poi mi è seccato farlo, anche perchè si rischiava grosso, meglio farti la tua copia casalinga, ora è tutto cambiato, è tutto a portata di mano, tu vuoi vedere un film? Te lo scarichi, e te lo guardi, comodamente a casa, ma lasciatemelo dire, e qui facciamo il punto della situazione, è inutile indossare la maschera dell'ipocrisia, e fare i moralisti, condannare la pirateria, per poi scaricarsi la copia taroccata, tanto vale dirlo apertamente, ok anche io scarico, punto.
Il mercato? Dovrebbe adeguarsi a questi cambiamenti e andare incontro al pubblico, sempre più affamato di prodotti cinematografici, ormai l'emozione della sala non esiste più, se da un lato è più comodo, perchè puoi guardare e capire un film, da un altro si cancella un emozione, quella della sala, dell'attesa, della visione, ma c'è un altro aspetto positivo, che molti film, che non trovano una distribuzione, possono essere visti, dal grande pubblico, oggi le videocassette sono andate in pensione, adesso ci sono i blue ray, i dvd, ben presto ci saranno anche nuovi supporti, io dico sempre, seleziona i film che guardi, poi compri i migliori per la tua collezione stop, perchè in media si guardano dai due ai tre film al giorno, quanto si dovrebbe spendere per guardare un film? E si trovano tutti quelli che vuoi guardare? Quanto sareste pronti a sborsare per avere un opera di Bresson, o Godard, originale, con effetto sala cinematografica? Se potessi offrirei quanto mi si chiede, ma bisogna vedere se alcuni titoli sono usciti.
Cosa penso io realmente? Che ognuno debba avere la libertà di scelta su come guardare un film, fermo restando che la copia resti per uso personale, e non si mercantizza su cose che non ti appartengono, se ti piace il film, te lo compri  originale, sennò pazienza, d'altronde è un modo per conoscere e farsi una cultura, anche se alla meno peggio, visto i pochi quattrini che sono a disposizione.
Ma per me un film deve essere visto in una sala cinematografica, non multisala, ma una piccola sala, pensate a delle rassegne al cinema, di grandi autori, dalle mie parti non le fanno mai, però sarebbe bello parteciparci. L'home video, in parte ha penalizzato questa cosa, come negli anni cinquanta ha fatto la televisione, ma si andava al cinema lo stesso, quando cominciai a registrare dalla tv odiavo le videocassette, perchè se da un lato mi davano la possibilità di guardare un film infinite volte e godermelo, da un altro lato, mi toglieva quella emozione di assistere in sala alla visione del film. L'ho detto anche poco fa, scusate la ripetizione, comunquesia ora c'è internet, hai praticamente il mondo a disposizione, che sia una perdita per le case cinematografiche? Non credo proprio, anzi secondo me ci possono pure guadagnare e tanto, ma bisogna sottolineare che spesso, le majors, vogliono avere la botte piena e la moglie ubriaca, così non ottengono nulla, non sono d'accordo sul fatto che chi scarica venga definito un ladro, o un pirata, perchè? Perchè sceglie come guardare un film? Ok sarà una scelta discutibile, ma finchè lo fa per pura curiosità per poi COMPRARE un dvd o un blue ray, dove sta il danno? Io comunque ragiono da consumatrice, ma mi rendo conto che si spendono i soldi per produrre un film, ok, allora inventatevi nuovi modi di espandere un opera cinematografica, volete che paghiamo? Va bene, ma non fatemi pagare un occhio della testa, bastano pochi spiccioli per riempire una piscina, solo bisogna inventarsi i modi giusti purchè si contrasti il fenomeno, un idea buona ce l'avrei, rieducare il pubblico alla sala cinematografica, sensibilizzarlo a proposito, far pagare il biglietto anche cinque centesimi, ma fatemi vedere sto benedetto film, fatemi divertire, fatemi piangere, fatemi ridere, il problema è che manca la sensibilizzazione, sul grande valore della sala cinematografica, mancano le iniziative, mancano le idee. L'industria non può pretendere che se il modo di guardare film cambia, loro non cambiano il modo di vendere il film stesso, devono fare in modo di rieducare il popolo alla sala cinematografica, di esprimere l'importanza di guardare un film al cinema, anche con pochi spiccioli, e ve lo dice una persona che ha imparato ad amare il cinema grazie all'home video, ma al giorno d'oggi chi lo farebbe?

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, Benvenuto nell'antro della fabrica dei sogni, per noi ricevere un commento è sempre piacevole, ma fai in modo che sia consono con l'argomento del post per il resto buon divertimento XD

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...