sabato 31 maggio 2014

Marco Ferreri

Marco Ferreri è un regista ingiustamente dimenticato, quale buona occasione per scoprire i suoi capolavori se non la ricerca e soprattutto la mia cinemateque?
Le mie visioni cinefile annuali, che quest'anno sono piuttosto lunghe, e sono cominciate a Marzo, e durano tutt'ora, ho visto già diversi film del grande autore milanese, e prestissimo verranno recensiti alla fabbrica.
Il suo è un cinema d'autore, che spesso si discosta dai gusti del pubblico, sono opere bizzarre, dissacranti che vale la pena scoprire e vedere, all'inizio può non piacervi, lo potete detestare e continuare a guardare altro cinema, ma poi capita che scocca la scintilla...e ti convince ad andare avanti.
Ferreri non è mai uscito dai circuiti d'essai, e questo fa si che le sue opere riflettono sempre un gusto personale per la provocazione, sono bizzarre, dissacranti, avvolte polemiche, e mettono l'uomo moderno, vittima del progresso al centro di situazioni fuori dal comune, avvolte esageratissime e i finali dei suoi film o sono mutilanti, o si arriva alla morte del protagonista, perciò avvolte il grande pubblico, o come alcuni lo definiscono "la massa" preferisce altri a lui.
I suoi protagonisti sono spesso al centro di situazioni kafkiane, e il suo cinema risente della grande influenza di quel genio spagnolo che risponde al nome di Luis Bunuel, per me è stata questa la scintilla che ha fatto scoccare in me l'interesse, che c'è sempre stato, ma che adesso ha trovato il momento giusto per lanciarmi.
Marco Ferreri è un autore che meriterebbe di essere riscoperto, e questo fatto di averlo "dimenticato" mi convince sempre di più a dare spazio al suo cinema.
Anche a questo serve la cinefilia, scoprire autori dimenticati e resi invisibili per far conoscere le loro opere, d'altronde Truffaut lo ha insegnato prima di tutti quanti, ai tempi della Nouvelle Vague.

venerdì 30 maggio 2014

Cinemateque 2014 - Maggio sta per finire, e già si pensa a Giugno

La mia Cinemateque quest'anno è stata ed è ricchissima di titoli ed eventi, film sconosciuti, blockbusters, inediti, classici, cult movies, film scoperti e riscoperti, film rivalutati che arricchiscono giornalmente le mie visioni, e quest'anno a farla da padrone ci sono anche i film d'autore, ovvero quei film che trascendono il semplice intrattenimento per opere dal sapore più personale.
Come avevo accennato su facebook a giugno non ci sarà la classica anteprima dei film che si vedranno nel mese che sta per arrivare, anche se un piccolo suggerimento è dato dalla foto di Johnny Depp in questo post, ci sarà una scelta più libera e fruibile onde permettere la visione di film scelti di slancio, in modo fresco e immediato, perchè se fino ad oggi le scoperte sono state rivelatrici, con una scelta più immediata le sorprese raddoppieranno, quindi ci sarà maggiore divertimento.
Il grande calderone non finisce certo qui, visto che d'estate solitamente c'è il picco più alto, anche se è da marzo che ci do dentro con le visioni cinematografiche, quindi la festa continua, e credo che a giugno sarà più allegra e colorata che mai.
La scelta dei film verrà resa nota settimana dopo settimana, come ho sempre fatto, intanto per gli ultimi scampoli di visioni mensili, mancano solamente tre film evento, che credo di poterli guardare entro questi ultimi due giorni di maggio, in attesa di giugno, e della grande estate caldissima cinefila, che sta per arrivare.

COMUNICATO STAMPA - Koch Media Italia - Acquisizioni al festival di Cannes 2014

KOCH MEDIA ITALIA ANNUNCIA LE ACQUISIZIONI FATTE IN OCCASIONE DEL FESTIVAL DI CANNES 2014

Dai cartoni animati come Asterix e il Regno degli Deiagli Action Movie con Wild Card
Koch Media si appresta a soddisfare i gusti di tutti


Milano, 27Maggio 2014 –Koch Media torna dal Festival di Cannes, da poco conclusosi, con nuove acquisizioni che vanno ad ampliare ulteriormente il suo listino cinematografico per il 2014/2015. Si tratta di “Asterix e il Regno degli Dei”, la trasposizione animata del diciassettesimo albo della serie, edil primo film completamente realizzato in CG 3D, Wild Card, di Simon West con Jason Statham, SofíaVergara, Stanley Tucci e Milo Ventimiglia, You’renotYou di George C. Wolfe con Hilary Swank eJoshDuhamel, due nuovi progetti dalla casa del terrore  BlumHouse ovvero Sinister 2di CiaranFoy e scritto da Scott Derrickson eViral di Henry Joost, Ariel Schulman, Everly di Joe Lynch con Salma Hayek,Somnia,nuovo film di Mike Flanagan regista di Oculus con Kate Bosworth, Thomas Jane, eHeart Beat 3D Il nuovo film dal creatore di Step Up e Save the last Dance.

ASTERIX E IL REGNO DEGLI DEI
Asterix, Obelix e compagni tornano, in questa nuova pellicola d’animazione, con una nuova avventura;la prima realizzata completamente in computer grafica 3D.
Si tratta della trasposizione animata del diciassettesimo albo della serie e racconta di un nuovo pericolo che incombe sui Galli. Privandoli della loro principale risorsa, il bosco, e nel tentativo di indebolirli e “civilizzarli”, Cesare decide, infatti, di costruire proprio fuori dal loro villaggio una zona residenziale per nobili romani chiamata “il regno degli Dei”. I quali naturalmente vanno al villaggio per rifornirsi, alterando così abitudini ed equilibri. Tra tutti solo Panoramix, Asterix ed Obelix si accorgono del pericolo e come sempre toccherà ai nostri eroi salvare la situazione. Il film sarà diretto dall’ex animatore Pixar, Louis Clichy e dall’attore e regista Alexandre Astier

WILD CARD
Questo action thriller racconta la storia di Nick Wild (Jason Statham), un giocatore d’azzardo,in riabilitazione, che decide di dedicare la sua vita alla protezione delle persone coinvolte nel difficile mondo del gioco d’azzardo come “chaperon”. Il suo lavoro giornaliero passa in secondo piano quando una sua amica viene brutalmente picchiata da un pericoloso gangster. Basato sull’omonimo romanzo di William Goldman del 1985 e remake del film “Heat” del 1986 con Burt Reynold è il nuovo actionmovie di Simon West regista di Con Air, Lara Croft ed I Mercenari 2


YOU’RE NOT YOU
Il film racconta la storia di Kate (Hilary Swank), una trentenne affermata la cui vita perfetta viene improvvisamente stravolta quando le diagnosticano una devastante e incurabile malattia: la SLA.. Kate e suo marito Evan (JoshDuhamel), nella ricerca di un assistente a tempo pieno perKate, si imbattono in Bec (EmmyRossum), una studentessa di college che ha risposto impulsivamente all’annuncio pur non avendo la minima esperienza. Nonostante Bec sia una persona confusionaria ed incapace di creare stabili relazioni sentimentali e professionali, Kate vede qualcosa di speciale in lei e la sceglie come suo “angelo custode”. Una strana relazione tra due donne completamente diverse che si trasforma in una grandissima amicizia che trascende i confini della malattia.

SINISTER 2
Il secondo capitolo del film,oltre 85 milioni di BO nel mondo, riporta in scena il mito del Bughuul e dei suoi efferati omicidi. In un nuovo tentativo di fermare la furia assassina della divinità pagana, altre famiglie dovranno fare i conti con momenti di grande inquietudine e terrore.

VIRAL
In seguito ad un'epidemia che ha contagiato tutti gli abitanti della città, una ragazza dovrà documentare la vita della sua famiglia messa in quarantena e cercare di proteggere la sorella infetta. Il film segna il ritorno alla regia di un film di genere di Henry joost ed Ariel Schulman, registi di Paranormal Activity 3 e Paranormal Activity 4 ed ideatori e conduttori della serie Tv Catfish: False Identità in onda su MTV.

EVERLY
Una donna rimasta senza soldi né fortuna, si ostina a stare chiusa nel suo appartamento. Bloccata tra le mura di casa, deve affrontare orde di assassini mandati dal suo ex fidanzato, un pericoloso capo della mafia.

SOMNIA
Un horror psicologico che vede nuovamente lavorare insieme la Sackhoff e Flanagan dopo Oculus. Un orfano vede i propri sogni manifestarsi fisicamente mentre dorme. Il film esplora i legami duraturi tra genitori e i figli ed è scandito da sequenze di intenso terrore viscerale che solo la fantasia di un bambino potrebbe evocare.

HEART BEAT 3D
Dopo il successo del franchise diStep Up e Save the Last Dance, Duane Adler torna a farvi ballare con una nuova romantic comedy musicale che mixa il ritmo di Hip Hop alla tradizione indiana.







“Torniamo dal Festival di Cannes davvero molto soddisfatti”, commenta Umberto Bettini, Country Manager Koch Media Italia. “Il nostro listino 2014/2015 si arricchisce di titoli davvero importanti e, soprattutto, capaci di soddisfare gusti molto diversi. Si va dai film d’animazione agli horror, dalle pellicole d’azione ai film drammatici. Con un occhio sempre puntato sulla qualità abbiamo selezionato il giusto mix di offerta che va ad integrare, in maniera assolutamente coerente, la nostra line up per i prossimi mesiche già includeva due titoli che sono stati accolti positivamente da critica e pubblico a Cannes come The Rover e The Disappearance ofEleonorRigby. Koch Media si conferma, quindi, sempre più pronta a rispondere alle esigenze del pubblico e un player sempre più presente sulla scena cinematografica italiana”.  



COMUNICATO STAMPA - La Pioggia che non cade

Tonino Abballe Communication

presenta

LA PIOGGIA CHE NON CADE
la colonna sonora di un sogno


al cinema da
giovedì 19 giugno 2014



Al cinema da giovedì 19 giugno “La pioggia che non cade”, film ideato e scritto da Tonino Abballe e diretto da Marco Calvise. Una commedia musicale fresca e originale, che ruota attorno alla band pop folk romana degli inverso, realmente esistente.

Fortemente voluto da Tonino Abballe, produttore e distributore della pellicola, e da Carlo Picone, leader degli inverso, “La pioggia che non cade” racconta la storia di una giovane band dei giorni nostri e dei suoi componenti, legati da una forte amicizia – consolidata negli anni grazie a numerose esibizioni dal vivo – e da una sincera condivisione di valori.

Una storia semplice e brillante, che vede come protagonista assoluta la passione per la musica: la sceneggiatura originale è ispirata alle note e ai testi dell’omonimo album della band, dodici e intensi brani guidano e scandiscono la narrazione del film, arricchendolo di atmosfere e significato. “La pioggia che non cade” è infatti il primo album degli inverso, pensato e strutturato come un concept album in cui viene affrontato un viaggio personale e metaforico, che ora, grazie a questa intensa commedia, prende vita, portando il sound e la parola degli inverso dritti su grande schermo.


SINOSSI Carlo è voce, chitarra e pianoforte del gruppo inverso, Vincenzo suona il basso, Mauro sta alla batteria, Simone alla fisarmonica, Enzo al sax e Anna al violoncello. La band si esibisce abitualmente nei locali di Roma, e proprio durante un concerto viene notata da Luca, un produttore musicale: colpito dall’esibizione si presenta ai musicisti proponendo loro un incontro che li aiuterà a entrare nell’ambiente, “quello importante, veramente importante”. Un sogno che si realizza? I ragazzi appaiono scettici, ma non possono lasciarsi sfuggire un’occasione simile, così decidono di accettare e andare incontro all’appuntamento che potrebbe segnare la svolta della loro carriera musicale…


CAST & CREDITS
Regia: Marco Calvise
Soggetto: Tonino Abballe
Sceneggiatura: Tonino Abballe, Paola Savinelli
Paese: Italia
Durata: 86 minuti
Genere: commedia musicale
Fotografia: Dario Di Mella
Montaggio: Daniele Campelli
Suono: Vincenzo Santo
Musiche: Inverso
Colonna sonora originale: Inverso
Produzione e distribuzione: Tonino Abballe Communication s.r.l.
Post produzione: System Project e Laser Film


LOCANDINA e FOTO disponibili al link: www.dropbox.com/sh/h7ahc1lvl47396f/AAAk9SQ4z2QKQ95FLs_-T9Z-a



COMUNICATO STAMPA - Concorso MArte Live Cinema

MArteLive Cinema cerca nuovi registi emergenti
Sono on-line i bandi per accedere alle selezioni di MArteLive dedicate al mondo del cinema.
Le selezioni degli artisti, iniziate nel 2011, stanno per convergere nella finalissima di settembre.

La sezione cinema di MArteLive è alla ricerca di nuovi talenti nel settore della regia cinematografica. Attraverso questo concorso, giunto ormai alla sua dodicesima edizione, si pone l’obbiettivo di mettere in evidenza i giovani talenti del campo, dando loro visibilità e la possibilità di essere giudicati ed esaminati da una commissione di esperti del settore. Negli anni sono stati premiati artisti divenuti poi registi affermati a livello nazionale come Matteo Rovere, Giuseppe Gagliardi e Claudio Giovannesi.

Tra i premi messi in palio vi sarà la possibilità di veder proiettato il proprio corto al Kino, di essere distribuiti attraverso Cineama, oltre a spazi speciali su riviste di settore come News Cinema, Cinema Bendato e CineVisioni, senza dimenticare il premio per la Miglior regia D-VISION che metterà in palio il noleggio di attrezzatura del valore di €5.000, e il trofeo di Miglior sceneggiatura Zen Movie che permetterà la produzione esecutiva di un lavoro inedito. I partecipanti saranno visionati da una giuria autorevole composta da addetti ai lavori e dagli stessi rappresentanti dei partner coinvolti. I migliori artisti selezionati parteciperanno alla finale nazionale all’interno della BiennaleMArteLive 2014, un evento senza precedenti che quest’anno coinvolgerà tutta la città di Roma per sei giorni e sei notti in 30 location differenti e vedrà la partecipazione di oltre 900 artisti tra guest ed emergenti delle varie discipline, selezionati attraverso il concorso in ogni regione d’Italia. Sono previsti circa 300 spettacoli tra concerti, performance, rappresentazioni teatrali e di danza, proiezioni, installazioni, reading, street art e dj set nelle periferie, videomapping di monumenti e altro in perfetto stile MArteLive.
Per iscriversi è sufficiente registrarsi nella sezione di competenza all’interno del sito dei MArte Awards. I partecipanti saranno visionati da una giuria autorevole, che assegnerà premi non solo ai vincitori di ogni sezione ma anche a coloro il cui lavoro sarà ritenuto degno di nota e attenzione. È possibile consultare il regolamento completo della manifestazione cliccando qui.

Per informazioni:
iscrizioni@martelive.it
info@martecard.eu

domenica 18 maggio 2014

Festival di Cannes, ecco cosa è successo in questi giorni 15/16/17/ Maggio

Con qualche giorno di ritardo, scrivo l'articolo che racchiude i giorni in cui non ho scritto nulla, ma ho seguito il festival nonostante l'assenza...per motivi di tempo non posso scrivere molto ma rimando ad articoli esterni, che sulla pagina facebook potete leggerli pure

giorno 15 è stato presentato il film + buio di mezzanotte di Sebastiano Riso, che apre la semaine de la Critique qui l'articolo

Giorno 16 è stato il turno di The Salvation di Kristian Levring che proviene dalla banda del Dogma95 di Lars Von Trier e Thomas Vintenberg Qui l'articolo

Articolo generale sulle stars a Cannes

Qui si parla di altri film in programmazione, da Captives di Atom Egoyan, fino a Maps of the Stars di David Cronenberg con Robert Pattison e Julianne Moore sempre il 16 maggio.

Qui  si parla della giornata di Ieri appuntamento a tra poco su facebook ^^


mercoledì 14 maggio 2014

Cannes 2014 - Oggi si parte ed è subito polemica

Grace di Monaco che ricordiamo uscirà nei cinema domani, alla prima del festival di Cannes, durante la proiezione per i giornalisti, è stato sonoramente fischiato, e già l'ho capito fin dall'anno scorso quando ancora il film era in postproduzione che alleggiava aria di megapaccone, peccato che da quanto ho letto in giro, Nicole Kidman sia stata brava, ma che su di lei non c'è traccia del personaggio che interpreta nel film, infatti se guardate bene le foto e il trailer tutto si può dire, ma non ti viene in mente di identificarla con la leggendaria diva americana tanto amata da Sir Alfred Hitchcock.
MA, come spesso accade, anche se ho delle riserve su questo film piuttosto elevate, ma può darsi che mi sbagli, dobbiamo aspettare di vederlo al cinema, prima di proferire parola o di aprire bocca, fermo restando che non ho particolari aspettative per questo film, che già fu accolto con mille polemiche dalla famiglia monegasca, e che Nicole difende sostenendo che si tratta di un film, non un biopic e perciò la storia è romanzata, e per quanto si possa usare la sospensione di incredulità, la gente sa che interpreti un personaggio realmente esistito, preso nel contesto storico in cui la principessa si trova a un bivio della sua vita.
Gli americani hanno voluto fare un melò su Grace? Mah, nella capitale della fabbrica dei sogni, tutto questo può anche succedere, aspettiamo l'uscita del film e la visione per avere un parere più certo...stasera il festival continua con Il primo film in concorso Thimbuktu.

domenica 11 maggio 2014

Sly Stallone e il suo cinema

Lui è uno dei protagonisti della mia Cinemateque di quest'anno, soprattutto con la saga di Rocky in cui mi preparo a vedere il terzo episodio, che dovrebbe cominciare a giorni, con la nuova carrellata di visioni cinematografiche della settimana, ha saltato una settimana perchè sto cercando di vedere molti film, di diversa tipologia o genere, e per dare visibilità ad autori sconosciuti e anche a film sconosciuti.
Stallone sapevo che era bravo come attore, e non avevo nessun dubbio che prima o poi mi sarei imbattuta nella visione dei suoi film, anche se avevo delle riserve...dicevo mah, non è che mi ispiri poi tanto, ma guardando con attenzione ti accorgi che poi queste riserve sono assolutamente inutili.
Il cinema se visto anche come intrattenimento può darti infinite sorprese, come quella dell'ormai mitico Sly, in cui non è solo attore e sceneggiatore, ma anche regista...guardate la saga dei Mercenari per farvi un esempio, oppure il personaggio che lo ha reso celebre, il pugile Rocky eh si, lo stallone italiano, chi da piccolo non ha tifato per Rocky si è persa una grande cosa.
Eh si saranno anche film d'evasione, ma hanno creato un personaggio icona, interpretato da un attore tutt'altro che privo di talento, Sly non è soltanto muscoli, ma è capace di recitare, e lo ha dimostrato nella scelta dei personaggi, uomini normali in cerca di un riscatto in cui ognuno di noi può riconoscersi, per Rambo invece ho visto solamente il primo capitolo della serie, presto arriveranno anche gli altri, forse a giugno, ovviamente per la visione, ma non è detto che li programmi anche per questo mese, chi lo sa.
Da non perdere assolutamente il film Copland che per me è la sua migliore interpretazione, lui interpreta lo sceriffo mezzo sordo che non si accorge della corruzzione nella piccola città che governa...e ci sarà un mastino come De Niro che gli aprirà gli occhi sulla realtà della cosa.
Un ruolo difficile per un attore che ha saputo spogliarsi dei ruoli dei film d'azione per interpretare un loser, che è stato capace di tirare fuori le palle e denunciare chi stava trasformando quella piccola città in una tana per loschi affari.
E la cinemateque continua, con altri titoli che in futuro saranno in programmazione di Sylvester Stallone, quali? Seguitemi come sempre su facebook e twitter :)

martedì 6 maggio 2014

COMUNICATO STAMPA - Ritual Una Storia Psicomagica Party

RITUAL UNA STORIA PSICOMAGICA

IL PARTY

mercoledì 7 maggio 2014 | ore 20:00
Libreria del Cinema | Via dei Fienaroli, 31/D (ROMA)


INGRESSO LIBERO


Mercoledì 7 maggio a partire dalle ore 20:00 presso la Libreria del Cinema di Roma, si terrà il party di Ritual – Una storia psicomagica, opera d’esordio dei registi Giulia Brazzale & Luca Immesi. Nel cast, tra gli altri, Nel cast, tra gli altri, Ivan Franek, Désirée Giorgetti, Alejandro Jodorowsky, Patrizia Laquidara. Una serata di incontri, sorprese e performance, per festeggiare l’imminente uscita in sala del film (al cinema da giovedì 8 maggio).

Durante l’evento sarà possibile acquistare in prevendita i biglietti per le proiezioni di Ritual a Roma, al prezzo di 3 euro (per la Festa del Cinema). A Roma Ritual sarà programmato l’8 maggio al Cinema Barberini e dall’8 al 14 maggio al Cinema Lux.

Di seguito il programma del party nel dettaglio:

ore 20:00  Aperitivo e buffet gratuito con i registi e il cast di Ritual
ore 21:00  Presentazione del film Ritual – Una storia psicomagica, alla presenza di Giulia Brazzale , Luca Immesi, Désirée Giorgetti, Patrizia Laquidara
ore 22:00  Performance musicale esclusiva di Patrizia Laquidara e HER (Erma Pia Castriota)
ore 22:30  Dj set di Roberta Stellato

Per l’occasione la tarologa Karmen Paradise resterà a disposizione dei presenti per una lettura gratuita dei tarocchi.


mercoledì 7 maggio 2014 | ore 20:00
Libreria del Cinema | Via dei Fienaroli, 31/D (ROMA)
Ingresso libero

VI ASPETTIAMO

PressBook, i Fratelli Karamazov

DISTRIBUZIONE INDIPENDENTE

è orgogliosa di presentare


I FRATELLI
KARAMAZOV

un film di
Petr Zelenka



Sperimentale e coinvolgente rilettura dell’omonima opera di Fëdor Dostoevskij
magistralmente interpretata dai più importanti attori teatrali di Praga, Varsavia e Cracovia,
un film corale e metafisico che oscilla tra commedia e dramma.



IN SALA DA GIOVEDÌ 27 MARZO 2014




«Ambientare un classico letterario in una struttura industriale abbandonata aiuta a esplorale i temi della famiglia, della fede e del dovere. Perfomance eccezionali di un cast d’alto profilo fanno risaltare i personaggi del romanzo. Gli spettatori accoglieranno questo film con molto calore».
Hollywood Reporter






CAST & CREDITS

Titolo originale: Karamazovi
Regia: Petr Zelenka
Sceneggiatura: Petr Zelenka
Cast: Ivan Trojan, Igor Chmela, Martin Mysicka, David Novotny, Radek Holub, Lenka Krobotova
Paese: Repubblica Ceca/Polonia, 2008
Durata: 100 minuti
Genere: Drammatico
Produzione: Cestmír Kopecký
Fotografia: Alexandr Surkala
Montaggio: Vladimir Barak
Musiche: Jan A.P. Kaczmarek

Distribuito in lingua originale con sottotitoli in italiano


IL FILM

Polonia. In una calda giornata estiva un gruppo di persone viaggia verso un’acciaieria abbandonata: sono attori di un teatro di Praga, giunti per provare uno spettacolo che si terrà il giorno successivo. Alcuni operai sono ancora al lavoro, le uniche creature viventi rimaste. In un primo momento prestano poca attenzione agli attori, preoccupati per una tragedia accaduta il giorno prima: il figlio di un manovale è caduto da una passerella e si è rotto la spina dorsale. Tra i resti di vecchi macchinari e vecchie cianfrusaglie, le prove hanno inizio: si tratta di un adattamento de I fratelli Karamazov di Fëdor Dostoevskij. Per tutto il tempo il mondo reale degli operai rimane ai margini della performance, finché gli echi della tragedia che stanno vivendo risuonano all’interno della rappresentazione


FESTIVAL

43° Karlovy Vary International Film Festival (Premio fipresci; Menzione Speciale alla Regia)
Czech Lion Awards (vincitore Miglior Regia e Miglior Film)



















IL REGISTA – Petr Zelenka

Autore cinematografico e teatrale, Petr Zelenka (Praga, 21 agosto 1967) è tra i registi cechi più apprezzati, riconosciuto e premiato a livello internazionale. Dopo il diploma alla scuola di cinema famu inizia a lavorare ai Barrandov Film Studios come revisore di sceneggiature, e nei primi anni ’90 scrive una serie di sceneggiati per la televisione ceca. Nel 1998 il suo lungometraggio Buttoners (Knoflíkári) riceve il Tiger Award al Rotterdam International Film Festival e quattro Czech Lion (Czech Academy Award): Miglior Sceneggiatura, Miglior Regia, Miglior Film e Miglior Attore non protagonista (Jirí Kodet). Nel 2000 Zelenka scrive la sceneggiatura di Loners (Samotari), che diviene presto campione d’incassi nella Repubblica Ceca. Con il film Year of the Devil (Rok d’ábla) vince il Crystal Globe all’edizione 2002 del Karlovy Vary International Film Festival e porta a casa sei Czech Lion, tra cui Miglior Regia e Miglior Film. I fratelli Karamazov (Karamazovi) fa il suo debutto internazionale nella selezione ufficiale del 43° Karlovy Vary International Film Festival (luglio 2008), dove si aggiudica una Menzione Speciale della Giuria e il premio fipresci. Il film riceve inoltre due Czech Lion (Miglior Regia e Miglior Film), e agli Oscar del 2008 viene presentato ufficialmente dalla Repubblica Ceca come Miglior Film in Lingua Straniera. Il suo lavoro di drammaturgo è tradotto e portato in scena in tutta Europa.


DICHIARAZIONE DEL REGISTA

Durante l’esperienza di Karamazovi mi sono interessato al tema della responsabilità intellettuale. Cosa accade quando qualcuno uccide una persona in nome degli ideali che abbiamo costruito? Siamo noi i responsabili? Per dirla in parole più semplici: una persona intelligente è colpevole del comportamento di un idiota?
Petr Zelenka





* Area download materiali stampa:
www.distribuzioneindipendente.it/articoli/i-fratelli-karamazov-materiali-stampa
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...