mercoledì 28 novembre 2012

Ian McKellen e Patrick Stewart nel film X Man Days of future past

E' tempo di ritorni e di conferme, con il secondo capitolo della versione giovane di X Man, ci sono due ritorni, Magneto e Professor X con i volti storici  di Ian McKellen e Patrick Stewart che si aggiungono ai giovani Michael Fassbender e James McAvoy che interpretano gli stessi personaggi da giovani. Alla regia ritroviamo anche Brian Synger.

Il film uscirà il 18 luglio 2014 ed è scritto da Simon Kingerb ed è ispirato alla serie a fumetti del 1981 di Chrys Claremont e John Byrne il cui soggetto racconta di un omicidio di un senatore che li porterà ad essere perseguitati dalle sentinelle. Nel film dovrebbe tornare anche Wolverine, che ben presto tornerà al cinema  con un nuovo film di cui è protagonista assoluto il cui titolo è Wolverine, ad interpretarlo è ancora una volta Hugh Jackman.

domenica 25 novembre 2012

Le uscite della settimana #49



Rieccocci al nuovo appuntamento con le pellicole in uscita questa settimana, abbiamo un ricchissimo carnet di uscite, ecco i titoli:

19/11

One Life di Michael Gunton, Martha Holmes

20/11

Il balletto di Bolshoi, La Silphide, Hungarian Rhapsody - Queen Live in Budapest di Jànos Zsombolyai

22/11

Il sospetto di Thomas Vinterberg, Dracula 3D di Dario Argento, E la chiamano estate di Paolo Franchi, End of Watch - Tolleranza Zero di David Ayer, Paranormal Activity 4 di Henry Joost, Ariel Shulman, Il peggior natale della mia vita di Alessandro Genovesi, Un mostro a Parigi di Bibo Bergeron, Vasco Live Kom 2011 di Swan.

23/11

Twende Berlin di Upendo Hero Dr Farasi

25/11

Il balletto del bolshoi - La figlia del faraone

E per questa settimana è tutto, alla prossima.






sabato 24 novembre 2012

Nicolas Cage, una promessa mancata?

Chi scrive questo post è una fan di Nicolas, sin dai tempi in cui l'ho scoperto con il cult movie Cuore Selvaggio, diretto da quel geniaccio di David Lynch.
All'epoca Nicolas riusciva a recitare in pellicole coraggiose, e in cult movie, in cui si presumeva una carriera d'oro. Nonostante lo zio famoso - è nipote di Francis Ford Coppola, ma ha cambiato nome per evitare di fare il mafioso al cinema, o di essere relegato in ruoli da picciotto della mala - una scelta coraggiosa, che in molte occasioni ha fatto presumere un talento seppur non eccezionale ma con le palle.
Ma qualcosa è cambiato, Nicolas si è fatto prendere la mano, e da attore coraggioso e avvolte anche fuori dagli schemi, se non adirittura fuori di testa - ma in senso buono però - si è trasformato in un manichino inespressivo, relegato a film trash, a recitare ruoli di personaggi assolutamente privi di spessore solo per gonfiare il portafoglio.
E l'arte della recitazione? Dove la mettiamo? L'oscar vinto per Via da Las Vegas, un film bellissimo per altro, dove mi ha sorpreso moltissimo gli ha fatto smettere di osare, di mettersi in esame.
Da allora ha fatto film di qualità, mischiati con pellicole action, ma bene o male erano seppur pellicole di intrattenimento guardabili e ti facevi un se non sano ma un robusto divertimento - si pensi a Face/Off o anche a Omicidio In Diretta di Brian De Palma, ma il suo film migliore è secondo me Aldilà della vita di Martin Scorsese, fino a Con Air.
Da quando Nicolas si è dato al Mainstream ha usato ogni grammo delle sue possibilità per diventare una star di Hollywood, con il risultato che diventando una star, ben presto la voglia di mettersi in esame si esaurisce, così ecco che arriva la fase discendente della sua carriera, da Fuori in 60 secondi, fino a Il prescelto, fino a Drive Angry e toccare anche Ghost Rider, ad eccezzione di pochi titoli davvero guardabili in confronto, la sua carriera non promette nulla di  eccezionale o che sia una conferma delle promesse che con i ruoli precedenti sembrava promettere.
Qui ci vorrebbe un autore con le palle che rimette sulla via giusta Cage, che gli faccia capire l'importanza della recitazione, e che salvi la sua carriera di attore, deve rendersi conto che non può più fare alla sua età film tamarri solo per far soldi.
Qui ci vorrebbe Tarantino, un autore capace di resuscitare carriere di attori  impantanate in filmetti di bassa categoria, e lui si che ha le palle per rimettere in carreggiata Nicolas Cage. Riusciremo a vederli lavorare insieme? Lo spero.

sabato 17 novembre 2012

Le uscite della settimana #48

Ritorna anche l'appuntamento settimanale con le uscite cinematografiche, primo appuntamento dopo la pausa forzata, allora questa settimana escono i seguenti titoli:

The Twilight saga - Breaking Down parte 2 di Bill Condon, 7 psicopatici di Marc McDonagh, La sposa promessa di Rama Burshtein, Acciaio di Stefano Mordini, Alì ha gli occhi azzurri di Claudio Giovannesi, Il sole dentro di Paolo Bianchini, Vitriol di Francesco de Falco, e infine Quell'estate di Guendalina Zampagni. Per saperne di più su trame e altro clicca qui

lunedì 12 novembre 2012

Uscite cinematografiche, ricapitolando

Ricapitoliamo sulle uscite cinematografiche di queste ultime settimane, dato che non sono stata presente, perchè ho avuto parecchi problemi, ora che sono tornata si ricomincia regolarmente...ecco gli ultimi film che sono usciti al cinema :)

8/10

Something for nothing: The art of rap di Ice T, Andy Baybutt.

11/10

Iron Sky - Saranno Nazi Vostri di Timo Vuorenzola, Killer Joe di William Friedkin, Total Recall, Atto di forza di Len Wiseman, On The Road di Walter Salles, Paranorman di Chris Butler, Tutti i santi giorni di Paolo Virzì, Taken 2 la vendetta di Oliver Megaton.

17/10

Led Zeppelin Celebration Day di Dick Carruthers.

18/10

Il matrimonio che vorrei di David Frankel, Le migliori cose del mondo di Lais Bodanzky, Cogan Killing me Softley, di Andrew Dominik, Gladiatori di Roma 3D di Iginio Straffi, Il comandante e la cicogna, di Silvio Soldini, The Wedding Party di Leslye Headland.

21/10
Il Balletto di Bolshoi: Il lago dei cigni di AAVV.

25/10

Alla ricerca di Nemo di Andrew Stanton, The Possession di Ole Bornedal, Le Belve di Oliver Stone, Io e te di Bernardo Bertolucci, Viva L'italia, di Massimiliano Bruno, Amour di Michael Haneke.

30/10

The Rocky Horror Picture Show di Jim Sharman.

31/10

Oltre le colline di Christian Mungiu, Skyfall di Sam Mendes, Un estate da giganti di Bouli Lanners, E io non pago - l'italia dei furbetti di Alessandro Capone, Silent Hill: Revelation 3D di Michael J Bassett

6/11

La Collina dei papaveri di Goro Miyazaki

8/11

La nave dolce di Daniele Vicari, Argo di Ben Affleck, Venuto al mondo di Sergio Castellitto, Ballata dell'odio e dell'amore di Alex de la Iglesia, Red Lights, di Rodrigo Cortes, Vicini del terzo tipo, di Akiva Schaffer, Hotel Transylvania di Genndy Tartakovsky, Code Name Geronimo di John Stockwell, Paris Manhattan di Sophie Lellouche.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...