domenica 30 settembre 2012

Le uscite della settimana #45

Ecco le uscite della settimana, veloci che tra poco parte la nuova settimana, dunque questi sono i film che sono usciti:

The Story of films di Mark Cousins, About Face - dietro il volto di una top model di Timoty Greenfield-Sanders, L'era glaciale 4 - continenti alla deriva di Steve Martino e Mike Thurmeier, Reality di Matteo Garrone, Resident Evil: Retribution di Paul WS Anderson, Elles di Margorzata Szumoska, The Five year Engagement di Nicolas Stoller, Appartamento ad Atene di Ruggero Dipaola.
Per saperne di più clicca qui

Questi sono i film usciti questo weekend, alla prossima settimana.

lunedì 24 settembre 2012

Polanski gira Venus in Fur

Polanski gira un nuovo film. Dopo Carnage, si prepara a portare sullo schermo un altra trasposizione teatrale: si tratta di Venus in fur, black comedy che ha già vinto un prestigioso tony award nella sua veste teatrale.
Si tratta di una black comedy erotica, ma questa volta è presa dall'opera teatrale di David Ives, e racconta del confronto di un attrice con il regista, quando finalmente trova l'attrice giusta per la sua opera, dopo aver provinato tante attrici senza trovare quella adatta; non si tratta comunque dell'adattamento diretto del romanzo erotico di Leopold Von-Sacher Masoch.
Il film dovrebbe avere come protagonisti Louis Garrell ed Emmanuelle Seigner, moglie di Polanski.
L'opera teatrale di Ives ha solamente due protagonisti, ma bisogna vedere se Polanski decide di ingaggiare altri attori.
Nella versione teatrale i due protagonisti erano Nina Arianda e Wes Bentley.

domenica 23 settembre 2012

Backstage Les Miserables

La Universal ha reso disponibile un ricco backstage del nuovo film di Tom Hooper Les Miserables, un musical tratto dal romanzo di Victor Hugo la cui uscite è imminente.
Il film racconta la storia di un uomo, che finito in carcere per aver rubato il pane una volta fuori riesce a farsi un nome nell'alta società; e si occupa di Cosette una orfanella, che gli cambierà la vita.

Ecco il backstage.


Le uscite della settimana #44

Ben ritrovati all'appuntamento settimanale con le uscite cinematografiche.
Questa settimana c'è un ricco carnet di uscite, cominciamo subito, dunque escono:
Magic Mike di Steven Soderbergh, Candidato a sorpresa di Jay Roach, The Words di Brian Klugman e Lee Sternthal, Una donna per la vita di Maurizio Casagrande, Il Rosso e il blu di Giuseppe Piccioni, I Bambini di Cold Rock di Pascal Laugier, e infine il documentario Woody di Robert D Weide. Per saperne di più cliccate qui
Per questa settimana è tutto, alla prossima settimana, sempre qui all'antro della fabbrica dei sogni.

domenica 16 settembre 2012

Lincoln di Spielberg, ecco il trailer

Ecco il primo full trailer dell'ultima e attesissima pellicola di Steven Spielberg: Lincoln.
Il film racconta la vita del presidente Abraham Lincoln. Alla presentazione del trailer, spielberg ha partecipato a una videochat, ed era in compagnia di Joseph Gordon-Levitt..
Il film ci concentra soprattutto sull'ultimo periodo del mandato di Lincoln, quando il paese era diviso da una guerra e dalla schiavitù, e lui ha fatto di tutto per farle finire entrambe.
Godetevi il trailer click


Le uscite della settimana #43

Ecco le uscite cinematografiche di questa settimana, in sala escono Prometheus di Ridley Scott, Che cosa aspettarsi quando si aspetta di Kirk Jones, E' stato il figlio di Daniele Ciprì, Gli equilibristi di Ivano De Matteo, e alla fine Pietà di Kim Ki-Duk.
Appuntamento alla prossima settimana. Per saperne di più clicca qui

giovedì 13 settembre 2012

in the mood for love best part

Brad Pitt e l'informatica ai tempi del nazismo

Brad Pitt torna al cinema, dopo il successo di  Moneyball l'attore californiano vuole portare sullo schermo il romanzo di Edwin Black dal titolo IBM and the holocaust.
Il romanzo si interroga come sia stato possibile individuare, catalogare, e ghettizzare questo enorme numero di ebrei, ovviamente a quei tempi non esistevano i computers come noi li conosciamo; quindi il flm si concentra su una particolare ingenzione usata per catalogare tutti i tedeschi in base al loro credo religioso, ai loro averi etc etc...e come? Con un alleanza  tra il creatore IBM: Thomas Watson e il terzo reich.
Watson forniva quelle schede traforate, che venivano usate per distinguere montagne di documenti.
Il film sarà scritto da Marcus Hinckey, già sceneggiatore di Love and Secret e sta cercando finanziamenti presso una tv via cavo o di una casa di produzione, per sviluppare il progetto che vede Brad Pitt in uno degli  interpreti.

domenica 9 settembre 2012

Una nuova regia per Michael Keaton

Michael Keaton tornerà dietro la macchina da presa, l'attore è stato considerato per dirigere il film Dramedy Indie Buttercop, di cui due anni fa si diceva che lo doveva dirigere Niki Caro, ora la regista è uscita dal progetto ed è subentrato Keaton, che si dice interpreterà un ruolo nel nuovo robocop, di cui è stato scritturato, così si trova a sostituire Niki Caro, che è stata presa in considerazione dopo che Sarah Polley al rinunciato al progetto.

Per Keaton, si tratterà della sua seconda regia dopo l'esordio del 2008 con il film The Merry Gentlemen. Buttercop racconterà la storia di una figlia che si deve occupare del padre, che è stato sorpreso a guidare in stato di ebbrezza, e di conseguenza arrestato, così occupandosi di lui, imparerà ad avere fiducia in se stessa e negli altri, oltre a risolvere alcuni problemi con il padre rimasti irrisolti, il titolo del film significa ranuncolo, che è il nomignolo con cui il padre chiamava la figlia. La sceneggiatura è firmata da Alice O'Neil, e gli attori che in un primo tempo sono stati presi in considerazione sono stati Alan Arkin e Jennifer Aniston, che ora sono usciti dal progetto, la ricerca per gli attori continua.

Intanto Michael Keaton ha interpretato in Thriller Penthouse North, con Michelle Monaghan, e in cantiere ha anche una parte in una fiction televisiva targata HBO.

Venezia 2012, ecco tutti i premi

anche quest'anno si è conclusa la mostra cinematografica di venezia, tra i premi segnaliamo il ritorno al cinema di Kim Ki-duk, che vince il leone d'oro con il suo ultimo film: La pietà e segna il suo ritorno al cinema dopo anni di crisi artistica, senza alcun riconoscimento da parte della critica. Segnalo inoltre che il leone d'argento se lo è aggiudicato The Master, ultima fatica di Paul Thomas Anderson interpretato dall'attore feticcio Philip Seymour Hoffman e da Joaquin Phoenix, che si sono aggiudicati il premio per la migliore interpretazione maschile, premio della giuria va a Paradise Faith di Urlich Seidl, per vedere tutti i premi e i premiati clicca qui

venerdì 7 settembre 2012

Le uscite della settimana #42

Questa settimana escono i seguenti film:
Sono usciti il 5 settembre

Ribelle, the brave, di Mark Andrews, Shark 3D di Kimble Rendall, L'intervallo, di Leonardo di Costanzo.

E' uscito il 6 settembre
Bella Addormentata, di Marco Bellocchio.

Escono il 7 settembre

The Bourne Legacy, di Tony Gilroy, Come non detto di Ivan Silvestrini, e infine Impepata di Cozze di Angelo Antonucci.
Per questa settimana è tutto con le uscite cinematografiche della settimana, appuntamento a venerdì prossimo, con le nuove uscite settimanali.

martedì 4 settembre 2012

Ciao Gigante...

                                                                 Michael Clarke Duncan
                                                                          1957-2012

Dopo Tony Scott, un altro lutto nel mondo del cinema, Michael Clarke Duncan, è morto l'altro ieri in seguito a un infarto, da cui non è riuscito a riprendersi, a me piace ricordarlo con questo filmato...


lunedì 3 settembre 2012

La maschera dell'ipocrisia

E' inutile fare i moralisti, credo che siamo tutti d'accordo su questo non è vero? Parlando di cinema, poi si va sempre a toccare l'argomento pirateria, oggi grazie alle nuove tecnologie, si può guardare il cinema anche sul proprio bagno di casa, con l'i-pod, ma come è iniziato il tutto? Il tutto signori miei e lasciatemelo dire, è iniziato quando il cinema è uscito dalle sale cinematografiche, per invadere il mercato, quello dell'home video, dai lo sapete che è la verità e su questo non ci piove, il cinema è diventato anche più casalingo e mercenario, fermo restando che, oltre alle ciofeche, ci sono sempre i gioiellini, oggi la pirateria si è espansa a macchia d'olio, dai lo facciamo tutti, anche io, chi di voi non usa il mulo, e tanti altri programmi per guardare film? Un tempo c'era la sala cinematografica, un luogo ricco di emozioni, dove guardare un film era tutto un rito, pagavi il biglietto, ti sedevi, e te lo gustavi, piangevi, ridevi etc etc etc...ora non mi venite a difendere chi aveva il negozio di videocassette, che sono stati i primi a fare le copie dei video, per venderle o noleggiarle, si, perchè lo so, e le frequentavo negli anni novanta, anche se ho sempre noleggiato, perchè i film li registravo dalla tv, poi mi è seccato farlo, anche perchè si rischiava grosso, meglio farti la tua copia casalinga, ora è tutto cambiato, è tutto a portata di mano, tu vuoi vedere un film? Te lo scarichi, e te lo guardi, comodamente a casa, ma lasciatemelo dire, e qui facciamo il punto della situazione, è inutile indossare la maschera dell'ipocrisia, e fare i moralisti, condannare la pirateria, per poi scaricarsi la copia taroccata, tanto vale dirlo apertamente, ok anche io scarico, punto.
Il mercato? Dovrebbe adeguarsi a questi cambiamenti e andare incontro al pubblico, sempre più affamato di prodotti cinematografici, ormai l'emozione della sala non esiste più, se da un lato è più comodo, perchè puoi guardare e capire un film, da un altro si cancella un emozione, quella della sala, dell'attesa, della visione, ma c'è un altro aspetto positivo, che molti film, che non trovano una distribuzione, possono essere visti, dal grande pubblico, oggi le videocassette sono andate in pensione, adesso ci sono i blue ray, i dvd, ben presto ci saranno anche nuovi supporti, io dico sempre, seleziona i film che guardi, poi compri i migliori per la tua collezione stop, perchè in media si guardano dai due ai tre film al giorno, quanto si dovrebbe spendere per guardare un film? E si trovano tutti quelli che vuoi guardare? Quanto sareste pronti a sborsare per avere un opera di Bresson, o Godard, originale, con effetto sala cinematografica? Se potessi offrirei quanto mi si chiede, ma bisogna vedere se alcuni titoli sono usciti.
Cosa penso io realmente? Che ognuno debba avere la libertà di scelta su come guardare un film, fermo restando che la copia resti per uso personale, e non si mercantizza su cose che non ti appartengono, se ti piace il film, te lo compri  originale, sennò pazienza, d'altronde è un modo per conoscere e farsi una cultura, anche se alla meno peggio, visto i pochi quattrini che sono a disposizione.
Ma per me un film deve essere visto in una sala cinematografica, non multisala, ma una piccola sala, pensate a delle rassegne al cinema, di grandi autori, dalle mie parti non le fanno mai, però sarebbe bello parteciparci. L'home video, in parte ha penalizzato questa cosa, come negli anni cinquanta ha fatto la televisione, ma si andava al cinema lo stesso, quando cominciai a registrare dalla tv odiavo le videocassette, perchè se da un lato mi davano la possibilità di guardare un film infinite volte e godermelo, da un altro lato, mi toglieva quella emozione di assistere in sala alla visione del film. L'ho detto anche poco fa, scusate la ripetizione, comunquesia ora c'è internet, hai praticamente il mondo a disposizione, che sia una perdita per le case cinematografiche? Non credo proprio, anzi secondo me ci possono pure guadagnare e tanto, ma bisogna sottolineare che spesso, le majors, vogliono avere la botte piena e la moglie ubriaca, così non ottengono nulla, non sono d'accordo sul fatto che chi scarica venga definito un ladro, o un pirata, perchè? Perchè sceglie come guardare un film? Ok sarà una scelta discutibile, ma finchè lo fa per pura curiosità per poi COMPRARE un dvd o un blue ray, dove sta il danno? Io comunque ragiono da consumatrice, ma mi rendo conto che si spendono i soldi per produrre un film, ok, allora inventatevi nuovi modi di espandere un opera cinematografica, volete che paghiamo? Va bene, ma non fatemi pagare un occhio della testa, bastano pochi spiccioli per riempire una piscina, solo bisogna inventarsi i modi giusti purchè si contrasti il fenomeno, un idea buona ce l'avrei, rieducare il pubblico alla sala cinematografica, sensibilizzarlo a proposito, far pagare il biglietto anche cinque centesimi, ma fatemi vedere sto benedetto film, fatemi divertire, fatemi piangere, fatemi ridere, il problema è che manca la sensibilizzazione, sul grande valore della sala cinematografica, mancano le iniziative, mancano le idee. L'industria non può pretendere che se il modo di guardare film cambia, loro non cambiano il modo di vendere il film stesso, devono fare in modo di rieducare il popolo alla sala cinematografica, di esprimere l'importanza di guardare un film al cinema, anche con pochi spiccioli, e ve lo dice una persona che ha imparato ad amare il cinema grazie all'home video, ma al giorno d'oggi chi lo farebbe?

Lo Hobbit, il terzo episodio esce nel 2014

Come ho anticipato mesi fa, con l'enteprima del trailer dei primo episodio de Lo Hobbit, ecco che arrivano news più precise. Lo Hobbit sarà una trilogia, e il terzo episodio uscirà nel 2014, il titolo di questo terzo episodio, che uscirà in tutto il mondo esattamente il 18 luglio 2014 è; The hobbit - There and back again, che si aggiungerà al secondo episodio The Desolation of Smaug in uscita il 13 dicembre 2013, che farà seguito anche a Un viaggio inaspettato, in uscita il 14 dicembre 2012.
Lo stesso Peter Jackson, ha annunciato che i due film inizialmente previsti, sarebbero diventati una trilogia per approfondire meglio i personaggi, come Bilbo, Gandalf, e i nani di Erebor, dell'ascesa di Necromancer e della battaglia di Dol Guldur.

La ricchezza de Lo Hobbit, tramite diversi materiali contenuti anche nelle appendici de Il signore degli anelli, permetterà di rituffarci ancora nella terra di mezzo, perciò, Peter Jackson, con il benestare delle case di produzione, ha annunciato che i due film previsti sarebbero stati tre, quindi un altra trilogia ci attende per catapultarci nel fantastico mondo della terra di mezzo, questa volta gli eroi saranno Bilbo, il protagonista e anche il mitico Gandalf.

Altri progetti per Paul Thomas Anderson? Ma dddaaaaaaaaiiiii

Eccocci qui, finita la pausa estiva si torna a scrivere regolarmente, anche all'antro, ovvero il lato perverso e cool della fabbrica dei sogni, il luogo per antonomasia, dove ci sono news, critiche, articoli e quant'altro, per la news d'esordio della nuova stagione ecco che c'è una notizia favolosa: Paul Thomas Anderson a lavoro su una nuova pellicola? Sembrerebbe di si, infatti il suo nuovo lavoro sicuro, cioè dato per certo  dovrebbe essere l'adattamento cinematografico di Vizi di forma tratto dal romanzo omonimo di Thomas Pinchon, di cui Anderson vorrebbe dirigere anche un altro romanzo, per ora è solo un rumor L'arcobaleno della gravità, di cui non si hanno certezze sicure al momento, su quando il film entrerà in produzione.

Vizi di forma è ambientato a Los Angeles negli anni settanta, e racconta la storia di un detective, dedito alla droga Larry "Doc" Sportello, la cui ex fidanzata gli chiede aiuto perchè il suo nuovo fidanzato si è cacciato nei guai, ovviamente Larry, darà una mano, per il ruolo di Larry si era pensato a Robert Downey jr, resteremo in attesa di altre news.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...