lunedì 17 ottobre 2011

Dario Argento, l'ex maestro dell'horror italiano

Quello che Dario Argento ha dato al cinema è innegabile, regista osannato, autore di horror che ai tempi veniva designato come l'erede del grande Mario Bava, oggi sembra incatenato in una specie di catarsi da cui non è più riuscito ad uscire, i nuovi titoli non hanno il guizzo geniale di capolavori come Suspiria, Inferno, Profondo rosso - che per me è e resta il migliore film Argentiano - come avete capito sono una fan di Dario Argento, mi piace come regista, l'ho scoperto 4 anni fa grazie ad alcuni ragazzi conosciuti in un forum su twin peaks, che frequentavo allora - quando i forum erano in piena partecipazione della gente, prima di facebook - ho visto quasi tutti i suoi film, mi mancano di vedere pochi, forse i primissimi e gli ultimi e dal sondaggio della fabrica  Dario è in vantaggio, ma i giochi sono tutti in pista, prima di vedere chi sarà il prossimo autore messo in esame, comunquesia, Dario il meglio l'ha dato in passato, ed è un peccato che abbia perso la sua brillantezza per il cinema, si credeva che con la terza madre fosse tornato ai bei tempi, ma mi sbagliavo, ormai è solo una rielaborazione di un genere visto e rivisto che ahimè fa acqua da tutte le parti.
Ma Sembra che ormai i tempi d'oro per Dario Argento siano finiti, sembra sia bloccato in una fase di stallo da cui non è più uscito, ma diavolo, lo sai fare un film horror, quindi che ti costa a impegnarti di più?
Beh non voglio che ritorni ai fasti di un tempo, ma almeno qualche film decente cerca di farlo, John Carpenter ad esempio - regista che adoro di cui ho una passione viscerale - non ha mai perso la sua energia, il gusto di essere un autore, di fregarsene e di fare cinema esattamente come lo sa fare, lui è sempre fresco, genuino, e regala ancora oggi dei piccoli capolavori, ma di questo ne parleremo alla fabrica quando ci sarà in futuro la rassegna dedicata a Carpenter.
Resto comunque in attesa di un film appetitoso, perchè sicuramente riuscirà a farlo di nuovo.

6 commenti:

  1. Dario Argento si è rin#####ito il giorno che ha deciso di infilare a forza la figlia in tutti i suoi lavori. E' difficile far saltare fuori un buon film se decidi di crearlo su misura di una protagonista banale e inespressiva come Asia. Non c'è altra ragione perché un genio sia potuto improvvisamente diventare un mediocre realizzatore di mediocri film. Nonostante ciò i primi lavori lo rendono, alla pari con Mario Bava, la maggior espressione dell'horror italiano di tutti tempi. Ne ho parlato in un paio di post anche dalle mie parti, se hai voglia di venire a farti un giro.

    RispondiElimina
  2. oh mi piacerebbe dai cliccami e ti faccio visita, si apprezzo molto dario argento come autore, gli ultimi film fanno pena e non sono l'unica che lo dice ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ooops volevo dire posta il link che ti faccio visita, mannaggia alla tastiera hahaha XD

      Elimina
    2. Ehm ehm.... Prova a spostare il mouse sulle due parole che vedi in neretto nel mio post precedente... :P

      Elimina
  3. ah ho capito grazie, mi sono già inserita tra i tuoi sostenitori bel blog complimenti :)

    RispondiElimina

Ciao, Benvenuto nell'antro della fabrica dei sogni, per noi ricevere un commento è sempre piacevole, ma fai in modo che sia consono con l'argomento del post per il resto buon divertimento XD

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...